Cappella di San Rocco a Romano

Cappella di San Rocco a Romano

La cappella di San Rocco si trova lungo la strada anticamente detta di Riva che collega Romano alla frazione Cascine. 

E’ costituita da un’unica navata orientata nord – sud, con  porta a nord e altare a sud.

All’ingresso vi è un atrio coperto per aumentare la capienza di fedeli.

In facciata vi è un piccolo campanile quadrato con  “un campanello da un rubbo”.

La Cappella di San Rocco risulta già esistente nel 1585, anno della prima epidemia di peste a Romano. Viene citata in documenti inerenti la vertenza tra i parroci di San Pietro e San Solutore per la celebrazione della Messa nella cappella ad pedem ripam.

Dal 1651 per la festa di San Rocco sono nominati due priori, i quali raccolgono elemosine per la manutenzione della chiesa e la festa del santo.

Nel 1737 il Consiglio comunale di Romano delibera che per comodità degli abitanti delle Cascine ogni domenica venga celebrata la messa nella cappella di San Rocco; nella stessa delibera viene confermato l’antico voto della comunità “di far celebrare due messe ebdomadarie nella festa di San Rocho”, una la domenica, l’altra il venerdì, in suffraggio delle anime dei defunti “per intercessione per la liberazione e preservazione del morbo contagioso nei tempi passati”.

Attualmente nella cappella di San Rocco si celebra la Messa in occasione della festa del Santo, il 16 agosto.